Shine Landscape Award 2020

SHINE LANDSCAPE AWARD 2020

International Contemporary Art exhibition

 

Incipit curated by Carlo Greco, Art Director

 

Let us turn to the luminescence and spirituality of the artists, whether they  are  sculptors or photog raphers, painters  or video artists, of centuries ago or  contemporary.

Shine wants to be the gathering .

The works seen as liaison between the immortality of the act of creating and its interlocutors. Artists seen as so many Charon, who pass from one world to another. Carriers of new conceptualities, trends,f ashions, languages; new ideas and lifestyles. We are looking for a way to survive, we have lost the purity and the one that resists, persists in the bowels of our memories. Landscapes, sunrises and sunsets are nothing more than nuances. Fine touches of souls kissed by love towards creation, towards everything in it, inside. The material lig ht merges with the spiritual  one. The perception  of immensity crossed  in a work, is the gift of a true artist.

Being an artist for many can last an eternity, until death, for others only a small moment  that echoes to infinity and this last echo does not necessarily have to be listened , seen and/ or lived by everyone. Just a single heart is enough. In which to make a  breach.

 

Concept edited by Vanessa Viti, graduated in Visual Arts and Art Curator

 

Life is a great adventure towards light

(Paul Claudel)

 

According to Schelling's philosophical thought, art is the most  suitable instrument  for capturing the Absolute, it becomes that activity in which it's possible to trace the unity of spirit and nature, the conscious and the unconscious produce. Art represents the synthesis of a spontaneous and unconscious moment (inspiration) and of a conscious and meditated moment (conscious execution); in fact it is a spiritual production in a natural way or a natural production in a spiritual way. The artist's work is a continuous striving towards the infinite, and to the gleam of the sublime, is an expression of inner spirituality, it's the will to create something immortal. Light and darkness, opposite but strongly close terms, one exists only because the other exists. The light that has always been a symbol of the divine, of the good, of positivity, darkness belongs to the world of the underworld, of evil, of the negative; the artist who turns to these two different worlds begins a mystical search, a spiritual journey. The Byzantine masters use golden and luminous backgrounds, pure representation of an otherworldly and divine world; a dark figure on a sea of luminous fog (Wanderer above the sea of fog) has to do with the sublime that manifests itself in nature and that allows the traveler to come into contact with God. In the landscape works of Turner, the artist captures the power of light in an unexceptionable way, investigates the sublime through the disruptive energy of the latter, the images expand in color and light that recall a transcendental dimension. In more modern times the artist Rothko creates the work "Yellow and gold" with which he transmits his spirituality and his style oriented towards transcendence. When in 1918 Malevic created the "White Square on a White Background" he reached total abstraction, approaching an extreme spirituality. Not only them, but an endless number of artists have  created works from which emerge the brightness that belongs to the mystical and spiritual sphere. If on one side  there is the exaltation of light as a means of spiritual research, on the other side there is darkness, which investigates the spirituality and the unconscious of man. Fussli inserts the nocturnal world of dreams, darkness and restlessness into his artistic activity, anticipating the themes that will be treated by the expressionists and surrealists. Precisely in the context  of Surrealism, in  particular the cinematographic context, the short film "An Andalusian dog" is remembered: the cut of the eye becomes a symbolic gesture of knowing how to see beyond, to want to know, to launch into something that we do not see with rationality but that exists. Talking about music, for example, the exponents of psychedelic rock brought their art to a particularly profound level, sometimes taking inspiration from native American shamanic traditions, giving their music a spiritual and metaphysical importance. An important example is the group The Doors, founders of psychedelia but above all supporter of sublime music, which through a melancholy sensuality and a rock soul, they create unique and unrepeatable pieces. Later Pink Floyd with their historic album "The Dark Side of The Moon", they turned their look to darker themes. The title itself refers to darkness, to the unconscious, and focuses the human life on a psychological, philosophical and anthropological level, focusing on the negative aspects. The group talks about these issues in a universal and objective way, so a dark side is in the life of every common mortal, we are all subject to negative moments, but also to positive ones and then we will talk about brightness.

 

In short, the elevation of himself, of own art, to a higher condition, which stretches out towards immortality, which caresses the divine and sheds light on the path, is what a true artist search for life.

 

  • ARTWORK INFO

    SHINE LANDSCAPE AWARD 2020

    International Contemporary Art exhibition

    February, 28 2020 - March 20, 2020

    Vernissage

    Friday, February 28, 2020 4.00 pm - 6.00 pm

    Corso San Gottardo – Milan (Italy)

     

    Entrance on list: RSVP mads@madsmilano.com

     

    Opening Hours: Mon-Tue-Wed-Thu-Fri from 11 am to 2 pm

    For meeting out of schedule please contact: +39 3482854357

  • ARTIST INFO

    Incipit a cura del Direttore Artistico Carlo Greco

     

    Rivolgiamoci alla luminescenza e alla spiritualita degli artisti, che essi siano scultori ofotog rafi, pittori  o videoartisti, di secolifa  o contemporanei.

    Shine vuole esserne l'adunanza.

    Le opere viste come mezzo intermediario tra l'immortalita d ell'atto del creare e  i  suoi interlocutori. Artisti visti come tanti Caronte, che passano da un  mondo  ad  un  altro. Trasportatori di nuove concettualita, tendenze, mode, linguaggi; nuove idee e stili di vita.

    Stiamo cercando un modo per sopravvivere, abbiamo perso la purezza  e  quella  che resiste, persiste  nelle viscere dei nostri ricordi.

    I paesaggi, le albe e i tramonti non sono altro che sfumature. Tocchi raffinati di anime baciate dall'amore  verso il creato, verso ogni cosa si  trovi li, all'interno. La  luce  materica  si fond e con quella spirituale. La percezione  d 'immensita traversata in un'opera, e il dona di un vero artista.

    Essere artista per molti puo durare un'eternita, fl. no alla morte, per altri solo un piccolo  istante che echeggia all'infinito e quest'ultimo eco non per forza  deve  essere ascoltato, vista  e/o vissuto da tutti. Basta  un singolo cuore.  In cuifarne breccia.

     

    Concept a cura della Dott.ssa in Arti Visive e Curatrice d'Arte Vanessa Viti

     

    La vita e una grande avventura verso la luce 

    (Paul Claudel)

     

    Secondo il pensiero filosofico di Schelling l'arte e lo strumento piu adatto a cogliere l'Assoluto, diventa quell'attivita in cui e possibile rintracciare l'unita di spirito e natura, il produrre conscio e quello inconscio. L'arte rappresenta la sintesi di un momento spontaneo e inconscio (l'ispirazione) e di un momento conscio e meditato (l'esecuzione cosciente); di fatto e un produrre spirituale in modo naturale o un produrre naturale in modo spirituale. II lavoro dell'artista  e  un continuo tendere all'infinito, e al bagliore del sublime, e espressione di spiritualita interiore, e la volonta di creare qualcosa di immortale. Luce e tenebra, termini opposti, ma fortemente vicini, l'una esiste soltanto perche esiste l'altra. La luce da sempre simbolo del divino, del buono, di positivita, la tenebra appartiene al mondo degli inferi, del male, del negativo; l'artista che si rivolge a questi due mondi differenti inizia una ricerca mistica, un percorso spirituale. I maestri bizantini usano fondi dorati e luminosi, pura rappresentazione di un mondo ultraterreno e divino; una figura scura su un mare di nebbia luminoso (Viandante sul mare di nebbia) ha a che fare con il sublime che si manifesta nella natura e che permette al viandante di entrare in contatto con Dio. Nelle opere di paesaggio di Turner, l'artista coglie in modo ineccepibile la potenza della luce, indaga il sublime attraverso la dirompente energia di quest'ultima, le immagini si dilatano nel colore e nella luce che richiamano una dimensione trascendentale. In tempi piu moderni l'artista Rothko crea l'opera "Giallo e oro" con la quale trasmette la sua spiritualita ed il suo stile orientato alla trascendenza. Quando nel 1918 Malevic realizza il "Quadrato bianco su fondo bianco" raggiunge la totale astrazione, avvicinandosi ad un'estrema spiritualita. Non solo loro, ma un numero interminabile di artisti hanno realizzato opere dalle quali emerge quella luminosita che appartiene alla sfera  mistica e spirituale. Se da un lato vi e l'esaltazione della luce come mezzo di ricerca spirituale, dall'altra parte c'e il buio, che indaga la spiritualita e l'inconscio dell'uomo. Fussli inserisce nella sua attivita artistica il mondo notturno, del sogno, dell'oscurita e dell'inquietudine,  anticipando  le tematiche che verranno trattate dagli espressionisti e surrealisti. Proprio nel contesto del Surrealismo, in particolare quello cinematografico, si ricorda il cortometraggio "Un cane andaluso": il taglio dell'occhio diventa gesto simbolico del saper vedere oltre, di voler conoscere, di lanciarsi verso qualcosa che non vediamo con razionalita ma che esiste. Nell'ambito musicale, ad esempio, gli esponenti del rock psichedelico portarono la loro arte ad un livello particolarmente profondo, ispirandosi talvolta a tradizioni sciamaniche dei nativi americani, donando alla loro musica un'importanza spirituale e metafisica. Importante esempio e il gruppo The Doors, fondatori della psichedelia ma soprattutto fautori di una musica sublime, che  attraverso una malinconica sensualita e un'anima rock, danno vita a brani unici ed irripetibili. In seguito i Pink Floyd con  il loro storico album "The Dark Side of The Moon", rivolsero lo sguardo verso tematiche piu buie. II titolo stesso rimanda all'oscurita, all'inconscio, si concentra sulla vita dell'uomo a livello psicologico, filosofico ed antropologico, focalizzandosi sugli aspetti negativi. II gruppo parla di questi temi in maniera universale ed oggettiva, quindi un lato buio e nella vita di ogni comune mortale, tutti siamo soggetti a momenti negativi, ma anche a quelli positivi ed allora si parlera di luminosita.

    In sintesi,  l'elevazione  del proprio  io,  della propria  arte,  ad una condizione piu alta, che protende verso l'immortalita, che accarezza iidivino e che fa luce sul   cammino  e cio che un vero artista ricerca per tutta la vita.

  • M.A.D.S. Milano Facebook Page
  • M.A.D.S. Milano Instagram Page

M.A.D.S. di Alessandra Magni P.IVA IT10587040964

© 2020 by Simone Segalini