COMING OUT

COMING OUT

COMING OUT 2021

 

International Contemporary Art exhibition

June, 25 2021

 

Concept edited by Francesca Brunello, Art Curator, graduated in Economics and Management of the Arts and Visual Arts

 

 

“I didn’t know myself at all, I didn’t have any reality of my own for myself, I was in a state of continuous, almost fluid, malleable illusion; the others knew me, each in hir own way, according to the reality they had given me; that is, they saw in me each a Moscarda, which was not me, since I was really no one for me: so many Moscarda as they were.”

(Luigi Pirandello)

 

 

Coming out, literally in Italian “venire fuori”, is the English expression used to indicate the process through which homosexual people come to openly declare their sexual orientation. In a society that considers heterosexuality as the norm and homosexuality as a condition of diversity, this process is often long and painful, a journey within oneself in search of one’s own identity. This expression derives from the English coming out of the closet, that is “uscire dal nascondiglio”, better translated into Italian as “dichiararsi”. The abbreviated expression, more commonly known, is also used to indicate the debut of young adolescents in society: the debutante ball. Over time, each word acquires different meanings that form a sort of historically recognizable stratification. Before 1970, in fact, this expression had not yet been used in this sense, but it is thanks to a series of social and cultural changes that today it takes on a new meaning. Every day, at every moment, we have the opportunity to enrich ourselves by thickening our tree bark by nourishing ourselves with novelties, trying to discover who we are. This is the process of life, but it is also the “hiding place” of every artist. An inner place where the deepest questions accumulate in the continuous search for one’s own identity. Art is none other than the artist’s coming out, a liberating explosion, where matter takes shape following the feeling, giving life to a new space for the conception of reality. “They come out of the closet”, where until before they were held back by a thousand thoughts, thus discovering hirself through artistic language and making art the mirror of the soul. There are many masters who have marked the history of art. The same artistic currents or avant-gardes could be considered as coming out: well-defined points along the artistic timeline, concentrations and condensations of new ways of conceiving reality in a given historical moment. The Fauves and Die Brücke overturned the classical canons of art, transforming the interpretation of the subject and introducing colors with violent shades. Picasso and Braque broke the mold by dissolving the traditional Renaissance perspective, through a painting technique later referred to as Cubism. The surrealists appropriated the teachings regarding the new studies on the unconscious, translating them visually for the first time. Marcel Duchamp went much further, redefining the very figure of the artist as a unique, masculine and indissoluble individual and also recognizing in himself his feminine side, Rrose Sélavy. Coming out thus takes on a new interpretation, further expanding its meaning. It becomes a universal expression indicating the personal process of each artist in hir research, letting each brushstroke be the vehicle to define hir own identity. The intent of the COMING OUT exhibition is to give space to Art understood as Liberation. Liberation from self-imposed constraints or imposed by the normality of today’s society. Art as a renewal and as a compass indicating the way to come out, fearlessly showing the truth that belongs to us. Art as a mirror of the artist’s identity and as a meeting place in which to dialogue with the world.

 

 

“Everyone had only one true vocation: to find himself.”

(Hermann Hesse)

  • ARTWORK INFO

    COMING OUT 2021

    International Contemporary Art exhibition

    Opening June, 25 2021

    Corso San Gottardo – Milan (Italy)

     

    Entrance on list: RSVP mads@madsmilano.com

     

    Opening Hours: Mon-Tue-Wed-Thu-Fri from 11 am to 2 pm

    For meeting out of schedule please contact: +39 3482854357

  • ARTIST INFO

    Concept edited by Francesca Brunello, Art Curator, graduated in Economics and Management of the Arts and Visual Arts

     

    “Non mi conoscevo affatto, non avevo per me alcuna realtà mia propria, ero in uno stato come di illusione continua, quasi fluido, malleabile; mi conoscevano gli altri, ciascuno a suo modo, secondo la realtà che m’avevano data; cioè vedevano in me ciascuno un Moscarda che non ero io non essendo io propriamente nessuno per me: tanti Moscarda quanti essi erano.”

    (Luigi Pirandello)

     

    Coming out, letteralmente in italiano venire fuori, è lespressione inglese che viene utilizzata per indicare il processo attraverso il quale, le persone omosessuali arrivano a dichiarare apertamente il loro orientamento sessuale. In una società che considera leterosessualità come la norma e lomosessualità come una condizione di diversità, questo processo è spesso lungo e doloroso, un cammino dentro se stess* alla ricerca della propria identità. Questa espressione deriva dallinglese coming out of the closet, ossia uscire dal nascondiglio, meglio traducibile  in  italiano  come  “dichiararsi.  Lespressione  abbreviata,  più  comunemente  nota,  è  usata  anche per indicare il debutto in società delle giovani adolescenti: il ballo delle debuttanti. Ogni parola acquisisce nel tempo accezioni diverse che vanno a formare una sorta di stratificazione riconoscibile a livello storico. Prima del 1970, infatti, questespressione non era ancora stata utilizzata in tale senso, ma è grazie a una serie di cambiamenti sociali, e culturali, che oggi assume un nuovo significato. Ogni giorno, in ogni momento abbiamo la possibilità di arricchire il nostro io andando a inspessire la nostra corteccia nutrendoci di novità, cercando di scoprire chi siamo. Questo è il processo della vita, ma è anche il nascondiglio” di ogni artista. Un luogo interiore dove si accumulano le domande più profonde nella continua ricerca della propria identità. Larte non è altro che il coming out dellartista, unesplosione liberatoria, dove la materia prende forma seguendo il sentimento, dando vita ad un nuovo spazio di concezione della realtà. Esce fuori dal nascondiglio, dove fino a prima era trattenut* dai mille pensieri, scoprendo così se stess* attraverso il linguaggio artistico e facendo dellarte lo specchio dellanima. Ogni quadro, supporto o performance, diventa il mezzo attraverso cui lartista si rende riconoscibile al mondo. Tanti sono i maestri che hanno segnato la storia dellarte. Le stesse correnti artistiche o le avanguardie potrebbero essere considerate come dei coming  out: dei punti    ben definiti lungo la linea temporale artistica, concentrazioni e condensazioni di nuovi modi di concepire la realtà in un determinato momento storico. I Fauves e i Die Brücke stravolsero i canoni classici dellarte, trasformando linterpretazione del soggetto e introducendo colori dalle tonalità violente. Picasso e Braque ruppero gli schemi dissolvendo la prospettiva tradizionale rinascimentale, attraverso una tecnica pittorica     in seguito definita come Cubismo. I surrealisti si appropriarono degli insegnamenti riguardanti i nuovi studi sullinconscio, traducendoli visivamente per la prima volta. Marcel Duchamp si spinse molto oltre, ridefinendo la figura stessa dellartista come individuo unico, maschile e indissolubile e riconoscendo in se stesso anche la sua parte femminile, Rrose Sélavy. Questi sono solamente alcuni esempi. Coming out assume così una nuova interpretazione, allargando ulteriormente il suo significato. Diventa espressione universale indicante   il processo personale di ogni artista nella sua ricerca, lasciando che ogni pennellata possa essere il mezzo per definire la propria identità. Lintento della mostra COMING OUT, è di dare spazio allArte intesa come Liberazione. Liberazione da costrizioni autoimposte o imposte dalle normalità della società attuale. Arte come rinnovamento e come bussola indicante la via per uscire allo scoperto, mostrando senza timori la verità che ci appartiene. Arte come specchio dellidentità dellartista e come luogo dincontro in cui dialogare con il mondo.

     

    “La vera vocazione di ognuno è una sola, quella di conoscere se stessi.”

    (Hermann Hesse)

  • ADDITIONAL INFO

    • Join NOW!
    • Discover all the participant artworks!

M.A.D.S. ART GALLERY P.IVA IT10587040964

  • M.A.D.S. Milano Facebook Page
  • M.A.D.S. Milano Instagram Page

© 2020 by Simone Segalini